Tassonomia delle attività economiche, Regolamento delegato (UE) 2021/2139

09 dicembre 2021

L’atto delegato, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Ue L442, stabilisce i criteri di vaglio tecnico che consentono di determinare a quali condizioni si possa considerare che un'attività economica contribuisce in modo sostanziale alla mitigazione dei cambiamenti climatici o all’adattamento ai cambiamenti climatici e se al contempo non arreca un danno significativo a nessun altro obiettivo ambientale. Il regolamento da quindi piena attuazione ai primi due obiettivi ambientali previsti dall’art. 9 del Regolamento (UE) 2020/852. Sono in corso di definizione i criteri di vaglio tecnico per i rimanenti quattro obiettivi ambientali elencati dal medesimo articolo: uso sostenibile e protezione delle acque e delle risorse marine, transizione verso un’economia circolare, prevenzione e riduzione dell'inquinamento, protezione e ripristino della biodiversità e degli ecosistemi.

La Commissione Ue ha inoltre pubblicato alcune FAQ relative all'attuazione del Regolamento delegato (UE) 2021/2178 del 6 luglio 2021 che attua le previsioni dell'art. 8 della Tassonomia delle attività economiche, relativo alla trasparenza in materia di sostenibilità delle imprese nelle dichiarazioni di carattere non finanziario. 

Regolamento delegato (UE) 2021/2139 

AQ attuazione art. 8 Tassonomia 

 

Eiopa: Rapporto sugli IORPs che esercitano l’attività transfrontaliera

03 dicembre 2021

A distanza di tre anni dall'ultimo rapporto (2017), Francoforte fa il punto sul fenomeno dell'attività transfrontaliera degli IORPs, vale a dire gli schemi che raccolgono adesioni su base collettiva anche in stati Ue (ospiti-host) diversi da quello di origine (home) che ha concesso l’autorizzazione all’esercizio dell’attività. A fine 2020 risultano attivi 33 IORPs transfrontalieri, in sostanziale diminuzione rispetto al 2017 per via della Brexit, essendo stato il Regno Unito il principale paese di riferimento per tali attività. Rispetto al 2017 c'è comunque stata un'espansione del numero di paesi ospiti.

Il Belgio è il paese membro d'origine con la più ampia diffusione geografica delle operazioni transfrontaliere coprendo 12 Stati membri ospiti. Il Belgio è anche il paese membro d'origine dove risiede la maggior parte degli aderenti e beneficiari degli IORPs transfrontalieri. Nessun IORP italiano effettua attività transfrontaliera e nessun IORP estero esercita attività transfrontaliera in Italia. Per quanto riguarda la tipologia di IORPs transfrontalieri, quelli a prestazione definita risultano largamente prevalenti rispetto agli schemi a contribuzione definita.

Nel complesso, il numero degli aderenti e beneficiari agli IORPs transfrontalieri è pari a circa 70.000 unità e gli attivi in gestione ammontano a circa 11,3 miliardi di euro, pari, rispettivamente, allo 0,2% degli aderenti/beneficiari totali a livello Ue e allo 0,4% degli attivi totali detenuti a livello Ue.

Cross-border IORPs

Eiopa: Pension Tracking System e Pension Dashboard

01 dicembre 2021

A seguito della pubblicazione della Capital Market Union a settembre 2020, la Commissione Ue ha richiesto a Eiopa un advice su due nuovi strumenti pensati per rafforzare la consapevolezza nei confronti dei problemi di adeguatezza dei redditi pensionistici futuri, sia da parte dei cittadini, sia da parte dei paesi membri.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di favorire comportamenti più responsabili finalizzati alla copertura di eventuali gap pensionistici. Gli strumenti sono i sistemi di monitoraggio dei diritti pensionistici (pension tracking system) e il cruscotto previdenziale (pension dashboard). L’advice Eiopa è finalizzato all’emanazione da parte della Commissione Ue di linee guida su entrambe le tematiche, come indicato nella Capital Market Union.

Il sistema di monitoraggio delle pensioni punta a supportare i cittadini nel comprendere quale reddito pensionistico potranno attendersi. Nell’advice, Eiopa fornisce una serie di principi, buone pratiche e raccomandazioni, con l'obiettivo di facilitare l'accesso digitale dei cittadini a tali informazioni. Per quanto riguarda la progettazione dello strumento, Eiopa raccomanda di visualizzare le informazioni chiave in modo semplice per favorire la comprensione da parte dei cittadini.

Il cruscotto pensionistico è finalizzato a supportare i decisori politici nell’attivazione di correttivi volti a rimuovere eventuali gap. Eiopa consiglia di sviluppare un cruscotto strutturato su una serie completa di indicatori che consentano analisi e confronti più approfonditi oltreché facilmente comprensibili. In particolare, Eiopa raccomanda di utilizzare le informazioni tratte dai rapporti triennali quali il Report on Ageing, il Pension Adequacy Report e il Fiscal Sustainability Report pubblicati dalla Commissione Europea.

Questi indicatori devono essere integrati con informazioni chiave sul contributo all’adeguatezza dei sistemi pensionistici derivante dalla previdenza di secondo e terzo pilastro. Eiopa ha identificato lacune sostanziali nei dati disponibili per molteplici forme di previdenza complementare. La disponibilità di tali dati è ritenuta essenziale per consentire agli Stati membri di effettuare proiezioni sulle pensioni future e progettare risposte politiche adeguate per far fronte alla futura pressione sulle finanze pubbliche o alla povertà della popolazione anziana.

Si riportano anche le risposte dell’Occupational Pensions Stakeholder Group Eiopa, di Aeip e PensionsEurope alla consultazione Eiopa sulle due tematiche che si è svolta tra il 13 luglio e l’8 settembre 2021.

Advice Eiopa alla Commissione Ue su Pension Tracking Systems

Advice Eiopa alla Commissione Ue su Pension Dashboard 

Advice OPSG a Eiopa su Pension Tracking Systems

Advice OPSG a Eiopa su Pensions Gap Dashboard

Risposta PensionsEurope alla consultazione Eiopa

Risposta Aeip alla consultazione Eiopa 

Commissione Ue: Best practices and performance of auto-enrolment mechanisms for pension savings

29 novembre 2021

Il rapporto, parte del progetto Capital Market Union, analizza le esperienze di adesione automatica ai fondi pensione per poi definire best practices in materia.  L'identificazione delle migliori pratiche si è basata su una valutazione qualitativa e quantitativa dettagliata delle esperienze censite e si concentra sulle pratiche che potrebbero essere attuate in diversi scenari pensionistici per garantire in futuro redditi previdenziali adeguati ai cittadini dell'Ue. Mefop è stato uno degli stakeholders consultati per la preparazione del rapporto.

Best practices and performance of auto-enrolment mechanisms for pension savings

Eiopa: Methodological Framework for Stress-Testing IORPs

26 novembre 2021

Francoforte ha pubblicato la cornice metodologica per gli stress test che si svolgeranno nel 2022. Le indicazioni metodologiche fornite contribuiranno a rendere più efficiente la pianificazione e la gestione degli stress test, prevedendo al contempo sufficienti margini di flessibilità per adattare i vari strumenti analitici agli obiettivi della prova. Il quadro metodologico costituisce la cassetta degli attrezzi da cui selezionare gli approcci più opportuni per l’esercizio, tenendo conto delle specificità dei soggetti partecipanti e delle finalità della prova. In particolare, il quadro metodologico stabilisce le tipologie di analisi che possono essere applicate a tutti gli IORPs in modo orizzontale, gli approcci da seguire per definire le metodologie più adeguate da impiegare e, da ultimo, gli strumenti per la valutazione dei rischi ambientali.

Methodological Framework for Stress-Testing IORPs