Does pension information impact savings?

03 marzo 2022

Il lavoro, pubblicato sul Journal of Pensions Economics and Finance, Volume 21, Issue 2, April 2022, valuta l'efficacia delle misure adottate in Francia per favorire una maggiore trasparenza dei prodotti pensionistici in termini di aumento dei contributi versati al piano. La stima della pensione incoraggia i lavoratori più ricchi ad aumentare i propri risparmi pensionistici mentre non ha influenza sui livelli contributivi di quelli con un basso livello di ricchezza.

Does pension information impact savings?

Gli investimenti delle compagnie assicurative italiane prima e dopo l'inizio della pandemia di Covid-19

04 febbraio 2022

Il working paper 1363 della Banca d’Italia esamina le scelte di investimento delle assicurazioni italiane per verificare se le compagnie agiscano come stabilizzatori del mercato finanziario e se abbiano continuato a svolgere questo ruolo anche dopo l'inizio della pandemia, periodo caratterizzato da una forte volatilità dei mercati.

L'analisi è stata condotta utilizzando dati relativi agli investimenti di ciascuna compagnia nei principali comparti di mercato tra il 2017 e il 2020, a livello di singolo titolo. Nel periodo considerato le assicurazioni hanno in media adottato strategie anticicliche, aumentando l'esposizione verso titoli il cui prezzo era diminuito. La capacità delle compagnie di attenuare la volatilità dei mercati si è tuttavia ridotta durante la fase più acuta della pandemia, soprattutto per quelle meno patrimonializzate. Per gli investimenti a fronte di passività di bilancio più volatili, come le polizze unit index-linked, le assicurazioni hanno invece assunto decisioni procicliche.

Insurers’ investments before and after the Covid-19 outbreak

Climate and environmental risks: measuring the exposure of investments

01 dicembre 2021

Il research paper n.15 pubblicato sulla collana della Banca d’Italia: Mercati, infrastrutture e sistemi di pagamento presenta alcune metodologie per la valutazione dell’esposizione delle attività finanziarie ai rischi climatici.

Per quanto riguarda i titoli governativi, si fa ricorso a informazioni pubbliche; le analisi prospettiche fanno leva sul confronto tra gli impegni climatici assunti dai governi e i dati storici, integrati con gli scenari elaborati dal Network for Greening the Financial System.

Per gli emittenti privati, l’analisi mostra che la copertura e la correlazione tra i dati delle emissioni di carbonio offerti da diversi fornitori specializzati sono elevate, mentre per altri indicatori ambientali le divergenze rimangono rilevanti. Il lavoro mostra infine che l’applicazione dei criteri di sostenibilità ha consentito una non trascurabile riduzione dei rischi climatici e ambientali del portafoglio della Banca d’Italia.

Climate and environmental risks: measuring the exposure of investments

L’allocazione strategica e la sostenibilità degli investimenti della banca centrale

01 dicembre 2021

Il research paper n.14 pubblicato sulla collana della Banca d’Italia: Mercati, infrastrutture e sistemi di pagamento descrive il processo di allocazione strategica degli investimenti sviluppato dalla Banca d’Italia e la metodologia adottata per l’applicazione dei criteri di sostenibilità ad alcune delle classi di attività del portafoglio dell’istituto.

L’allocazione strategica e la sostenibilità degli investimenti della banca centrale  

Uninsured by Choice? A Choice Experiment on Long Term Care Insurance

15 novembre 2021

Il working paper NBER No. w26118 valuta i risultati di due esperimenti di scelta dell'assicurazione per l'assistenza a lungo termine e, più specificamente, alle scelte fatte da un campione di 15.298 individui negli Stati Uniti, sia assicurati sia non assicurati. È analizzato, in particolare, l’effetto di alcune caratteristiche, come l'indennità giornaliera, l’ampiezza della copertura, la natura obbligatoria e volontaria della polizza, i costi e i requisiti sanitari di accesso. Gli autori rilevano che un aumento del premio di 100 dollari ridurrebbe la domanda di assicurazione di 1 punto percentuale. La propensione alla stipula è maggiore quando la polizza fornisce benefici per tutta la durata della vita ed è volontaria, nonché quando è prevista la rinuncia ai controlli sanitari.

Uninsured by Choice? A Choice Experiment on Long Term Care Insurance