Cosa spinge gli investitori a cercare rendimenti elevati?

22 aprile 2021

Il Working Paper n. 1334 pubblicato sulla collana dei Temi di discussione della Banca d’Italia analizza la relazione tra i rendimenti conseguiti e le scelte di investimento dei piccoli imprenditori statunitensi utilizzando dati pubblici sui fondi pensione privati relativi al periodo 1999-2017.

Lo scopo è di valutare se questi imprenditori si comportino come agenti razionali nelle decisioni di allocazione del risparmio previdenziale, in linea con quanto previsto dai modelli di ciclo vitale circa i criteri di massimizzazione del consumo in presenza di vincoli di bilancio. All'aumentare del rendimento del fondo pensione gli imprenditori reagiscono aumentando i relativi contributi molto più di quanto previsto dai modelli di ciclo vitale. Questo comportamento non dipende dalle condizioni macroeconomiche, dal livello di educazione finanziaria, dai costi di transazione o dall'assenza di informazioni; è invece possibile spiegarlo nell'ipotesi che a uno shock positivo del rendimento del fondo si associa la percezione di un aumento permanente dei rendimenti attesi.

What drives investors to chase returns?

Measuring and Managing ESG Risks in Sovereign Bond Portfolios and Implications for Sovereign Debt Investing

08 aprile 2021

Negli ultimi dieci anni, gli investimenti sostenibili hanno acquisito slancio e continuano a crescere in popolarità tra gli investitori; è sempre più riconosciuto il fatto che il sistema finanziario abbia un ruolo particolarmente importante nello stimolare la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici. La sostenibilità nel settore finanziario sta diventando mainstream e sta rimodellando i mercati globali.

Il Working Paper analizza l'impatto dei fattori ESG sul rischio e sul rendimento delle obbligazioni sovrane dal punto di vista degli investitori, misurando in particolare come verificare e gestire i rischi EGS nei portafogli di obbligazioni sovrane e le loro implicazioni per le strategie di portafoglio delle obbligazioni sovrane.

Measuring and Managing ESG Risks in Sovereign Bond Portfolios and Implications for Sovereign Debt Investing

Machine Learning and Financial Literacy: An Exploration of Factors Influencing Financial Knowledge in Italy

13 marzo 2021

Negli ultimi anni le tecniche di machine learning hanno assunto un ruolo sempre più rilevante in molte aree di ricerca, compresa la finanza.

Il Working Paper applica tali strumenti alle problematiche dell’alfabetizzazione finanziaria per stimare le principali determinanti della conoscenza finanziaria. Utilizzando dati recenti sull'alfabetizzazione finanziaria e l'inclusione tra gli adulti italiani, si è testato empiricamente come i metodi di apprendimento automatico basati su alberi possano rappresentare un valido complemento ai modelli standard nell'identificazione dei gruppi di popolazione che hanno più bisogno di migliorare le proprie conoscenze finanziarie.

Machine Learning and Financial Literacy: An Exploration of Factors Influencing Financial Knowledge in Italy

Il mercato immobiliare tra emergenza Covid-19 e smart working

21 gennaio 2021

La relazione della Banca d’Italia analizza gli impatti della pandemia e della crescita del lavoro da casa sul mercato immobiliare.

Il mercato immobiliare tra emergenza Covid-19 e smart working

L'alfabetizzazione finanziaria degli italiani: i risultati dell'indagine della Banca d'Italia del 2020

23 dicembre 2020

Il lavoro analizza i risultati dell'Indagine sull'Alfabetizzazione e le Competenze Finanziarie degli Italiani, condotta dalla Banca d'Italia nel gennaio-febbraio 2020.

L'iniziativa fa parte di un esercizio OCSE, che ha definito un questionario armonizzato utilizzato da 26 paesi. Il campione italiano è costituito da 2.000 adulti. Seguendo la metodologia OCSE, l'indicatore di educazione finanziaria è la somma dei punteggi calcolati per tre aspetti: le conoscenze, i comportamenti e le attitudini.

L'indagine conferma la posizione di ritardo dell'Italia nel confronto internazionale, già rilevata nell'indagine del 2017, nonostante un miglioramento delle conoscenze finanziarie (e a fronte della sostanziale stabilità nei comportamenti e nelle attitudini).

L'alfabetizzazione differisce nella popolazione a seconda del livello di istruzione - la variabile più rilevante - del genere, dell’età e della localizzazione geografica degli intervistati.

L'alfabetizzazione finanziaria degli italiani: i risultati dell'indagine della Banca d'Italia del 2020