The PEPP Regulation (PEPPR): Pepper for the Capital Markets Union?

02 febbraio 2020

L’articolo affronta il tema di come i PEPP possano rappresentare un valore aggiunto, sia per i risparmiatori, sia per gli istitutori. Nell’articolo sono considerati: la storia legislativa dei PEPP e le motivazioni, la definizione di PEPP, dei suoi potenziali sottoscrittori e istitutori. Inoltre, si affronta il tema delle opzioni di investimento, con particolare attenzione alla protezione dei consumatori e al cosiddetto cap ai costi dell'1% dell’opzione di base.

The PEPP Regulation (PEPPR): Pepper for the Capital Markets Union?

Retirement Expectations in the Aftermath of a Pension Reform

21 novembre 2019

Il lavoro (Working Paper CeRP n.197), affronta il tema degli effetti di una riforma pensionistica sulle aspettative previdenziali dei lavoratori. Utilizzando i dati dell’Indagine sulla Ricchezza delle famiglie italiane della Banca d’Italia, il lavoro evidenzia come la riforma pensionistica del 2011 abbia peggiorato le aspettative sui tassi di sostituzione attesi. Tale evidenza è inconsistente con la necessità di aumentare l’età di pensionamento nell’ambito di un sistema Notional Defined Contribution qual è il sistema previdenziale italiano. Tale incoerenza potrebbe essere spiegata da una non chiara consapevolezza del funzionamento del sistema pensionistico.

Retirement Expectations in the Aftermath of a Pension Reform

Tenure Choice, Portfolio Structure and Long-Term Car - Optimal Risk Management in Retirement

13 agosto 2019

Il Working Paper CeSiFo 7783/2019 evidenzia una correlazione negativa tra le coperture del sistema pensionistico e il possesso di immobili. Il patrimonio immobiliare sembra fornire un'assicurazione per compensare vari rischi durante il pensionamento. Il modello di ciclo di vita messo a punto dagli autori acquisisce questi collegamenti per spiegare perché la proprietà della casa in Germania è così bassa. I risultati indicano che l'assistenza pubblica a lungo termine e il sistema pensionistico riducono il tasso di proprietà della casa in Germania di 10-15 punti percentuali.

Tenure Choice, Portfolio Structure and Long-Term Car - Optimal Risk Management in Retirement

 

Financial Sophistication and Conflicts of Interest: Evidence from the Investment Menus Offered in 401(k) Plans

01 giugno 2019

Il WP Netspar analizza le scelte d’investimento dei piani 401(k) offerti ai dipendenti di aziende finanziarie e non finanziarie verificando gli effetti dei potenziali conflitti di interesse dei soggetti gestori di tali piani. In genere i piani offerti ai dipendenti del settore finanziario investono meno risorse in strumenti finanziari di emittenti legati ai gestori del piano 401(k) rispetto a quelli offerti ai dipendenti di aziende non appartenenti al settore finanziario. Nel selezionare i fondi comuni in cui investire, inoltre, nei piani offerti ai dipendenti di aziende finanziarie si ravvisa una maggiore attenzione ai rendimenti passati e i conflitti d’interesse degli amministratori sono statisticamente meno rilevanti.

Financial Sophistication and Conflicts of Interest: Evidence from the Investment Menus Offered in 401(k) Plans

Size and distributional pattern of pension-related tax expenditures in European countries

20 dicembre 2018

Il Wp Circle n. 4 (Care and Income Redistributive Cycles in the Lives of Europeans) analizza l'impatto fiscale e distributivo delle tax espenditures a beneficio dei regimi pensionistici contributivi pubblici e privati. Le spese fiscali tendono ad essere progressive su due livelli: in primo luogo, tra i pensionati, favorendo quelli con redditi più bassi, soprattutto grazie al trattamento preferenziale riservato ai redditi da pensione; e, in secondo luogo, tra le persone in età lavorativa, attraverso una deduzione parziale o nulla dei contributi pensionistici, spostando le risorse dalle classi di reddito più elevate a quelle meno abbienti. Inoltre, dispiegando i loro effetti nel lungo periodo, le spese fiscali tendono a ridistribuire le risorse a favore delle donne e degli individui scarsamente istruiti.

Size and distributional pattern of pension-related tax expenditures in European countries