Eiopa: Opinion on governance e risk management dei Fondi pensione

10 luglio 2019

Eiopa ha pubblicato l’attesa documentazione in materia di governo e gestione dei rischi. Una particolare attenzione è posta al tema dei rischi operativi e ESG. Con tale documentazione Eiopa punta ad assistere le competenti autorità nazionali nell’attuazione convergente delle previsioni di Iorp2 in materia di governance e gestione dei rischi.

Opinion on governance and risk management

Eiopa: Financial Stability Report (giugno 2019)

01 luglio 2019

Eiopa fa il punto sulla stabilità finanziaria di Fondi pensione e compagnie di assicurazione. Per quanto attiene ai primi il totale delle attività e i livelli di solvibilità sono rimasti sostanzialmente stabili negli ultimi mesi. Tuttavia le forti tensioni geopolitiche e commerciali degli ultimi mesi e il perdurare di bassi tassi di interesse rappresentano fonti di rischio rilevanti, in particolare per i regimi pensionistici a prestazione definita. I portafogli degli schemi di previdenza integrativa hanno inoltre risentito in modo sostanziale del calo dei corsi azionari verificatosi nella seconda metà del 2018.

Financial Stability Report 

Risposta Mefop alla consultazione Eiopa sul Prospetto delle prestazioni pensionistiche ex art. 39 e 40 della direttiva 2016/2341 (art. 13 quater D.Lgs. 252/2005)

25 giugno 2019

Mefop ha inviato le proprie considerazioni sugli schemi di Prospetto delle prestazioni pensionistiche poste in consultazione da Eiopa. L’Autorità di Francoforte punta a presentare alle competenti autorità nazionali i modelli di Prospetto delle prestazioni pensionistiche al fine di favorire un recepimento quanto più possibile uniforme della direttiva Iorp2. Si ricorda che le linee guida Eiopa non sono vincolati e ciascuna autorità nazionale potrà decidere autonomamente se recepire tali indicazioni.

Materiale consultazione Eiopa PBS

Risposta Mefop alla consultazione Covip sugli schemi di statuto e regolamento

24 giugno 2019

Risposta Mefop alla consultazione Covip sugli schemi di statuto e regolamento aggiornati a seguito delle modifiche e integrazioni recate al Decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 dal Decreto legislativo 13 dicembre 2018, n. 147, in attuazione della direttiva (UE) 2016/2341

Materiale consultazione Covip schemi di statuto/regolamento

Commissione Ue: Sustainable Finance

18 giugno 2019

Le istituzioni comunitarie proseguono l’attuazione del Sustainable Finance Action Plan per favorire la transizione dell’economia europea verso un modello sostenibile dal punto di vista ecologico.

Sulla base di quanto previsto dalla direttiva 2014/95/EU la Commissione UE ha aggiornato gli orientamenti sulla comunicazione di informazioni di carattere non finanziario con elementi relativi ai profili ambientali e sociali attuati dalle aziende con oltre 500 dipendenti.

In aggiunta a ciò, il Gruppo di Esperti nominato dalla Commissione UE in materia di investimenti sostenibili (Technical Expert Group - TEG) ha pubblicato tre importanti rapporti. Il primo riguarda la tassonomia delle attività economiche sostenibili dal punto di vista ambientale. La nuova classificazione ha come obiettivo quello di favorire l’afflusso di risorse finanziarie verso settori economici che siano sostenibili dal punto di vista ambientale. Fino al prossimo 13 settembre sarà inoltre possibile inviare osservazioni/commenti al rapporto in questione partecipando alla Call for Feedback.

Il secondo rapporto predisposto dal TEG definisce criteri chiari e comparabili per l'emissione dei Green bond. In particolare, il legame con la nuova tassonomia delle attività economiche sostenibili dal punto di vista ambientale consentirà di determinare quali attività potranno accedere al finanziamento tramite i Green bond.

La terza relazione degli esperti del TEG riguarda la trasparenza sugli aspetti ESG dei benchmark low carbon, e stabilisce la metodologia e i requisiti minimi per tali indici. La maggiore trasparenza consentirà agli investitori di orientare l’afflusso di risorse verso quelle strategie di investimento realmente consapevoli delle problematiche legate ai cambiamenti climatici, e offrirà un valido supporto per evitare il fenomeno del greenwashing. Il rapporto riguarda le proposte della Commissione sui benchmark a basse emissioni di carbonio, su cui, di recente, è stato raggiunto l’accordo tra Parlamento UE, Consiglio UE e Commissione UE.

1) Commissione UE: Orientamenti sulla comunicazione di informazioni di carattere non finanziario: Integrazione concernente la comunicazione di informazioni relative al clima  

2a) TEG: Taxonomy Technical Report

2b) TEG: Taxonomy Technical Report - Call for feedback

3) TEG Report on a EU Green Bond Standard

4) TEG interim report on EU climate benchmarks and benchmarks’ ESG disclosures