Commissione UE: EU Pillar of Social Rights

26 aprile 2017

Lanciato dalla Commissione UE nel 2016, il progetto del pilastro europeo dei diritti sociali inizia a delinearsi. Lo scorso 26 aprile la Commissione UE ha pubblicato i 20 principi chiave che dovrebbero essere alla base del nuovo modello di welfare europeo. I princìpi si distribuiscono intorno a tre ambiti chiave: 1) accesso al mercato del lavoro, 2) condizioni lavorative equilibrate, 3) protezione e inclusione sociale. 
Con riferimento al settore della previdenza, il principio n. 15 stabilisce che i lavoratori dipendenti e autonomi abbiano diritto ad un trattamento previdenziale commisurato ai contributi versati durante la carriera lavorativa e in grado di assicurare un reddito adeguato. Il principio auspica il superamento delle discriminazioni uomo-donna in materia previdenziale e, da ultimo, stabilisce che tutti, nella vecchiaia, abbiano accesso a risorse che consentano di mantenere un tenore di vita dignitoso. Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria (n. 16) e le tutele LTC (n. 18) il documento prevede l’accesso tempestivo e sostenibile a trattamenti sanitari preventivi/curativi, oltre che a prestazioni assistenziali adeguate, soprattutto domiciliari o erogate dagli enti locali.
Lo sviluppo della dimensione sociale dell’UE rappresenta uno degli ambiti principali del dibattito in corso sul futuro dell’Unione. Bruxelles punta a far approvare i principi del pilastro europeo dei diritti sociali anche dal Parlamento e dal Consiglio UE.

CommissioneUE_EU Pillar of Social Rights        

Commissione UE: Regolamento PRIIPs

12 aprile 2017

Con la pubblicazione sulla GUCE del Regolamento delegato UE 201/653 ad integrazione del Regolamento UE 1286/2014 sui PRIIPs (Prodotti d’investimento al dettaglio e assicurativi preassemblati) la Commissione UE ha fornito chiarimenti in materia di predisposizione e contenuto del KID (Key investment document - documentazione informativa agli aderenti), specifiche del KID dei PRIIPs che offrono molteplici opzioni di investimento, revisione e pubblicazione del KID, tempistica per la fornitura del KID ai sottoscrittori del prodotto. 

CommissioneUE_Key Investment Document PRIIPs 

 

Commissione UE: MiFID II

07 aprile 2017

Con la direttiva delegata UE 2017/593 la Commissione UE ha fornito alcune integrazione alle previsioni della direttiva MiFID II (2014/65/UE). I chiarimenti di maggiore interesse riguardano la legittimità della riscossione delle commissioni di retrocessione dovute in virtù del miglioramento della qualità del servizio offerto al cliente, gli obblighi di governance dei prodotti per la rete distributiva e, da ultimo, gli obblighi e le competenze specifiche di distributori e istitutori di prodotti finanziari.

CommissioneUE: MiFID II Direttiva delegata UE 2017/593 

 

Banca Centrale Europea: Rapporto annuale 2016

04 aprile 2017

Commissione UE: Regolamento EMIR

31 marzo 2017

Con il Regolamento delegato 2017/610 la Commissione UE ha formalmente prorogato fino al 16 agosto 2018 l’obbligo di clearing presso CCP per i Fp per quanto riguarda le categorie di derivati individuati da ESMA.

CommissioneUE: Regolamento EMIR proroga esenzione obbligo di clearing presso CCP