Commissione Ue: Modifiche normative per agevolare la quotazione delle Pmi

24 maggio 2018

Bruxelles punta a facilitare il percorso di quotazione delle piccole e medie imprese onde facilitare il loro accesso al mercato dei capitali. La proposta prevede una serie di previsioni volte a facilitare gli adempimenti burocratici del percorso di quotazione/emissioni obbligazionarie a beneficio delle PMI. Allo stesso tempo la proposta della Commissione Ue salvaguardia la sicurezza degli investitori e l’integrità del mercato.

Il pacchetto normativo proposto dalla Commissione Ue prevede modifiche ai regolamenti market abuse e prospetto, oltre che cambiamenti alla regolamentazione delegata di attuazione della direttiva MiFID2. La proposta di regolamento che modifica le disposizioni sull'abuso di mercato e sui prospetti passerà ora al vaglio del Parlamento Ue e del Consiglio Ue. Le modifiche degli atti delegati relativi alla MiFID2 saranno pubblicate online per una consultazione di quattro settimane, al termine della quale verranno adottate dalla Commissione e trasmesse all'esame del Parlamento europeo e del Consiglio.

Proposal for a REGULATION OF THE EUROPEAN PARLIAMENT AND OF THE COUNCIL amending Regulations (EU) No 596/2014 and (EU) 2017/1129 as regards the promotion of the use of SME growth markets

COMMISSION DELEGATED REGULATION (EU) amending Commission Delegated Regulation (EU) 2017/565 as regards certain registration conditions to promote the use of SME growth markets for the purposes of Directive 2014/65/EU of the European Parliament and of the Council

Commissione Ue: Proposta per l’istituzione di titoli garantiti da obbligazioni sovrane

24 maggio 2018

È stata presentata la bozza di regolamento per l’istituzione dei Sovereing Bond Backed Securities. L’obiettivo della Commissione Ue è quello di immettere sul mercato obbligazionario titoli che abbiano come sottostante le obbligazioni sovrane degli Stati membri dell’area Euro sulla base del peso economico di ciascuno. Ai Sbbs si applicherà la stessa regolamentazione prevista per le obbligazioni emesse dagli Stati membri dell’Eurozona denominate in Euro anche se ad emettere tali titoli potranno essere soltanto le società veicolo aventi i requisiti definiti dalla normativa. La bozza di regolamento passa ora all’esame del Consiglio Ue e del Parlamento Ue.

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativo ai titoli garantiti da obbligazioni sovrane

Commissione Ue: Sustainable Finance

24 maggio 2018

Facendo seguito alla pubblicazione dell’Action Plan on Sustainable Finance, la Commissione Ue ha presentato un primo pacchetto di interventi normativi. La prima misura consiste in una proposta di regolamento per definire una tassonomia delle attività economiche sostenibili dal punto di vista ambientale. Una seconda bozza di regolamento punta a definire le modalità con cui gli investitori istituzionali (inclusi i Fp) integrano i fattori ambientali, sociali e di governance (Esg) nei loro processi d’investimento. La proposta, inoltre, delega la Commissione Ue a emanare alcuni decreti delegati per definire ulteriori requisiti che dovranno essere considerati dagli investitori. Da ultimo, gli investitori istituzionali, dovranno dimostrare quanto le loro politiche d’investimento siano allineate ai criteri Esg e come queste vengano effettivamente realizzate. La terza misura consiste nella proposta di modifica al regolamento 2016/1011 (Reg. Benchmark) per istituire due nuove categorie di benchmark. La prima è la versione “de-carbonizzata” degli indici tradizionali; la seconda istituisce i cosiddetti Positive-carbon impact benchmark con i quali si punta a fornire agli investitori uno strumento per allineare i loro investimenti all’obiettivo di contenere il riscaldamento globale sotto il 2°C. definito dalla conferenza di Parigi del 2015. Le ultime proposte normative riguardano modifiche alle direttive MiFID2 e Distribuzione dei prodotti assicurativi per definire le modalità con cui deve essere fornita alla clientela la consulenza sulle politiche Esg negli investimenti proposti.

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativo all’istituzione di un quadro che favorisce gli investimenti sostenibili 

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO sull’informativa in materia di investimenti sostenibili e rischi per la sostenibilità recante modifica della direttiva (UE) 2016/2341    

Proposal for a REGULATION OF THE EUROPEAN PARLIAMENT AND OF THE COUNCIL amending Regulation (EU) 2016/1011 on low carbon benchmarks and positive carbon impact benchmarks

Draft COMMISSION DELEGATED REGULATION (EU)  amending Regulation (EU) 2017/565 supplementing Directive 2014/65/EU of the European Parliament and of the Council as regards organisational requirements and operating conditions for investment firms and defined terms for the purposes of that Directive

Draft COMMISSION DELEGATED REGULATION (EU) amending Delegated Regulation (EU) 2017/2359 with regard to environmental, social and governance preferences in the distribution of insurance-based investment products 

Eiopa: Stress test sulle compagnie di assicurazione

14 maggio 2018

Eiopa ha avviato il quarto stress test sulle assicurazioni europee. Lo stress test punta a valutare la vulnerabilità del settore al verificarsi di scenari avversi e i potenziali effetti sui mercati finanziari e sull’economia reale.

Eiopa - Stress test sulle assicurazioni

Occupational Pension Stakeholder Group Eiopa: position paper sull’attuazione della direttiva Iorp2

02 maggio 2018

Secondo gli esperti dell’Opsg le principali criticità legate all’implementazione della direttiva Iorp2 deriverebbero dalle norme sull’attività transfrontaliera che meriterebbero ulteriori approfondimenti, dalle finalità della comunicazione periodica agli aderenti, giudicate ancora poco chiare e dal ruolo di Eiopa. Il Position Paper contiene anche una puntuale analisi delle problematiche segnalate a livello di Stati membri; per quanto riguarda l’Italia le principali difficoltà si ravvisano sul versante della governance dei Fp negoziali, lato Fp aperti, di contro, le difficoltà dovrebbero essere minori dato che gli istitutori dispongono già di normative settoriali più stringenti.

Implementation of the IORP II Directive Position Paper by the Occupational Pensions Stakeholder Group