Eiopa

27 settembre 2018

L’autorità ha presentato il piano di lavoro per l’anno 2019 che si basa su 4 obiettivi strategici:

1) miglioramento dell’attività di supervisione,
2) aumentare la convergenza delle regole nel settore assicurativo e pensionistico nei paesi Ue,
3) rafforzamento della stabilità dei mercati finanziari per quanto riguarda il settore assicurativo e dei fondi pensione,
4) miglioramento dell’efficienza nei processi interni dell’autorità. Particolare attenzione sarà data ai temi dello sviluppo di una finanza sostenibile e alle conseguenze derivanti dalla rivoluzione digitale nel settore finanziario (FinTech).

Nel corso del 2019 saranno ripetuti gli stress test sui Fp.

EIOPA Single Programming Document 2019-2021 with Annual Work Programme 2019 

Consiglio Ue: Pepp, raggiunto l’accordo finale

19 luglio 2018

I rappresentanti dei governi nazionali hanno raggiunto il compromesso sulla bozza di regolamento per l’istituzione dei Pepp. Il testo licenziato dal Consiglio Ue conferma nella sostanza l’impianto della Commissione Ue; le novità più rilevanti riguardano il rilassamento delle previsioni che prevedevano l’impegno da parte degli Stati membri a riconoscere ai Pepp gli stessi incentivi fiscali di cui beneficiano le forme pensionistiche di terzo pilastro già commercializzate negli Stati membri; un maggiore potere delle competenti autorità nazionali di vigilanza nel processo di autorizzazione del Pepp e limitazioni alla facoltà degli Iorp (Fondi pensione) di istituire Pepp.

Il Consiglio Ue ha inoltre dato mandato alla presidenza del Consiglio Ue di avviare le negoziazioni triangolari con gli altri co-legislatori (Parlamento Ue e Commissione Ue). L’inizio delle negoziazioni triangolari potrà avvenire soltanto dopo l’approvazione del provvedimento da parte del Parlamento Ue che è programmata per la sessione plenaria di settembre 2018.

Consiglio Ue - Testo di compromesso Pepp   

Eiopa: nuovi componenti dell’Occupational Pension Stakeholder Group

18 luglio 2018

Sono stati nominati i nuovi componenti dell’Opsg Eiopa, l’organo consultivo dell’autorità in materia pensionistica (analogo organo opera sul versante delle assicurazioni). Il nuovo Opsg si insedierà il prossimo 4 settembre e rimarrà in carica per i prossimi 2 anni e mezzo. I componenti sono rappresentanti del settore accademico, dell’industria dei Fp, delle associazioni di categoria e degli aderenti/beneficiari. I membri di nazionalità italiana sono 4: Elisa Luciano (Docente di Finanza presso l’Università di Torino), Sonia Maffei (Assogestioni), Flavia Micilotta (Direttore Esecutivo Eurosif) e Francesco Briganti (Segretario Generale Cross Border Benefits Alliance Europe). Contemporaneamente sono stati nominati anche i nuovi componenti dell’Insurance and Reinsurance Stakeholder Group, per l’Italia entrano Pierpaolo Marano (Docente di Diritto delle Assicurazioni presso l’Università Cattolica di Milano), Bruno Scaroni (Assicurazioni Generali) e Giampaolo Petri (Konsumer Italia).

Comunicato Stampa

Componenti Occupational Pension Stakeholder Group   

Componenti Insurance and Reinsurance Stakeholder Group

Esma: Regolamento Emir, modifiche alle Q&A

12 luglio 2018

L’autorità fornisce chiarimenti in materia di identificazione delle controparti, codice Lei (Legal Entity Identifier), rendicontazione a una trade repository.

Con le Question and Answer Esma promuove un approccio uniforme all’applicazione del regolamento Emir, sia da parte delle competenti autorità nazionali, sia da parte degli operatori. Le richieste di chiarimento possono essere inoltrate all’autorità dai partecipanti del mercato oltre che dalle competenti autorità nazionali e dai privati cittadini.

Esma Q&A sul regolamento Emir Aggiornamento 12 luglio 2018

Esma: Regolamento Emir, obbligo di clearing

03 luglio 2018

In vista della scadenza dell’esenzione dall’obbligo di clearing presso controparte centrale a beneficio dei Fp del prossimo 17 agosto, e nelle more che si concluda la revisione del Regolamento Emir con l’entrata in vigore della nuova esenzione temporanea da tale obbligo, l’Esma ha pubblicato una Comunicazione in cui raccomanda alle competenti autorità nazionali di non dare priorità all'attività di vigilanza sull'obbligo di clearing nei confronti dei Fp, stante la nuova proroga che entrerà in vigore non appena si concluderà l’iter del processo di revisione del Regolamento.

Esma_Emir_ObbligoClearingFp