Ocse - Mortality Assumptions and Longevity Risk

13 dicembre 2014

La pubblicazione fa il punto sui modelli e sui metodi di previsione utilizzati dai Fondi pensione e dalle assicurazioni per la gestione del rischio di longevità.

Ocse_MortalityAssumptionsLongevityRisk

 

Ungheria - Previdenza complementare a rischio chiusura

27 novembre 2014

Il governo ha presentato al parlamento un piano che rischia di portare alla chiusura dei quattro Fondi pensione che sono sopravvissuti alla nazionalizzazione del 2011. Se la legge sarà approvata i fondi in questione dovranno dimostrare che almeno il 70% degli aderenti (circa 60.000) abbia versato contributi per un periodo continuativo di due mesi nell’arco degli ultimi sei mesi. La misura potrebbe portare nelle casse dello Stato altri 651 milioni di euro, dopo i 12 miliardi di euro incamerati con il provvedimento del 2011.

Ungheria_FpRischioChiusura

Repubblica Ceca - Il governo ceco dice addio al secondo pilastro

13 novembre 2014

Il governo ha annunciato la cancellazione dell’opting out dalla previdenza pubblica, a favore dei piani pensionistici individuali assicurativi ad adesione volontaria, a partire dal 1 gennaio 2016. Introdotta nel 2013, tale facoltà consentiva ai lavoratori di trasferire il 3% della contribuzione obbligatoria (28%) a un Fondo pensione individuale di tipo assicurativo, con un contributo a carico del lavoratore del 2%. I lavoratori coinvolti potranno scegliere di destinare il montante maturato a un fondo di terzo pilastro o incassare direttamente il capitale. Per quanto riguarda la quota di montante maturata con il 3% di contribuzione derivante dalla contribuzione obbligatoria il lavoratore avrà la possibilità di destinarlo nuovamente allo schema pubblico.

1_RepCeca_ChiusuraSecondoPilastro
2_RepCeca_ChiusuraSecondoPilastro

 

Regno Unito - Relazione del ministero del Lavoro sulla partecipazione ai Fp occupazionali

14 ottobre 2014

Il Department for work and Pensions ha pubblicato un rapporto sull’andamento delle adesioni ai Fp di natura occupazionale tra il 2003 e il 2013. Nel complesso il tasso di adesione ai Fp negoziali, pur elevato, si è notevolmente ridotto, passando dal 65% al 58%. A fine 2013 i lavoratori aderenti ammontavano a 11,7 milioni. Anche nel Regno Unito la situazione delle iscrizioni presenta rilevanti asimmetrie tra le varie categorie di lavoratori. Se nel settore pubblico la previdenza complementare interessa la quasi totalità della forza lavoro (con un tasso di adesione pari al 90%), la situazione del settore privato appare molto meno rosea: soltanto il 46% della forza lavoro interessata ha aderito a un Fondo pensione di natura occupazionale, con notevoli differenze tra i vari settori di attività.

Scarica UK_PartecipazioneFpNegoziali

 

Credit Suisse - Global Wealth Report 2014

14 ottobre 2014

Credit Suisse ha pubblicato la quarta edizione del Global Wealth Report che analizza la ricchezza detenuta dagli individui, sia reale sia finanziaria. Il rapporto stima pari all’8% la crescita della ricchezza mondiale nel corso dell’ultimo anno. Le aree in cui l’aumento è stato più sostenuto sono state gli Usa e l’Europa. Il rapporto di Credit Suisse evidenzia tuttavia che, congiuntamente alla ricchezza detenuta dagli individui, tende ad aumentare anche lo squilibrio nella distribuzione di tale ricchezza: l’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza complessiva.

Scarica CreditSuisse_GlobalWealthReport2014