Home > Blog > Schemi di Statuto/Regolamenti: la consultazione Covip prende il via!

Blog Mefop

Schemi di Statuto/Regolamenti: la consultazione Covip prende il via!

03/06/2019 - Lorenzo Ciceronessun commento

La Commissione di vigilanza, in occasione della consultazione sulle Direttive generali alle forme pensionistiche complementari in merito agli adeguamenti alle novità della IORP2, ha annunciato di aver intrapreso un’attività di revisione complessiva delle disposizioni emanate nel tempo.

In tale ambito va considerato l’avvio, a far data dal 10 maggio scorso, di una pubblica consultazione sugli schemi di statuto e regolamenti con scadenza prevista per il 24 giugno 2019.

La consultazione in commento riguarda in particolare gli Schemi di Statuto dei fondi pensione negoziali e di Regolamento dei fondi pensione aperti e dei piani individuali pensionistici (di seguito, “PIP”), i cui testi sono stati complessivamente rivisti anche per tenere conto di quanto previsto da disposizioni normative o istruzioni della COVIP (provvedimenti, orientamenti, lettere circolari, risposte a quesiti) intervenute successivamente all’emanazione degli stessi con delibera Covip 31 ottobre 2006; nella stesura dei nuovi testi si è altresì tenuto conto dell’esigenza di introdurre modifiche volte a recepire profili la cui rilevanza è emersa nel corso degli anni nell’ambito dell’attività di vigilanza sulle forme pensionistiche complementari.

Di seguito vengono illustrate le principali modifiche e integrazioni recate ai vigenti Schemi.

Schema di Statuto dei fondi pensione negoziali

Con riferimento allo Schema di Statuto dei fondi pensione negoziali, al fine di adeguare le relative previsioni alle nuove disposizioni in materia di governance, sono state riviste le disposizioni relative ai profili organizzativi del fondo pensione. In particolare, sono state ridefinite le attribuzioni del Consiglio di amministrazione, è stata modificata la disciplina del Direttore generale e contestualmente eliminata la figura del Responsabile del fondo non più prevista dalla nuova normativa se non per i fondi aperti e per i Pip, sono state introdotte le funzioni fondamentali ed è stata aggiornata la disciplina relativa al depositario.  

Schema di Regolamento dei fondi pensione aperti

Con riferimento allo Schema di Regolamento dei fondi pensione aperti è stata introdotta una disposizione che richiama l’esigenza di adeguarsi agli obblighi previsti dal D.Lgs 252/2005 in coerenza con gli assetti organizzativi del rispettivo settore di riferimento (previsione analoga è stata inserita per i Pip). Con riguardo alla governance dei fondi aperti, COVIP adotterà specifiche istruzioni, sentite le Autorità di vigilanza sui settori interessati con cui ha già avviato delle interlocuzioni.

Schema di Regolamento dei fondi pensione aperti

Lo Schema di Regolamento dei fondi pensione aperti è stato inoltre adeguato alle nuove disposizioni in tema di Responsabile del fondo e di depositario, mentre la disciplina dell’Organismo di sorveglianza è stata sostituita con quella dell’Organismo di rappresentanza da istituire solo in caso di adesioni collettive con un numero di iscritti pari ad almeno 500 aderenti per la stessa azienda o medesimo gruppo.

Adeguamento alle ultime disposizioni normative

Oltre agli interventi in materia di governance, resi necessari dal recepimento della IORP2, Covip ha proceduto ad un complessivo adeguamento degli Schemi di Statuto e di Regolamento a tutte le disposizioni normative che hanno modificato l’impianto legislativo negli ultimi anni. In tale ambito, si evidenziano, gli interventi in materia di Rendita integrativa temporanea anticipata, di riscatto parziale, di documentazione informativa in fase di adesione, nonché, limitatamente allo Schema di statuto, gli interventi in materia di adesione e contribuzione contrattuale, di revisione legale dei conti, di conferimento di una quota del TFR. Tale ultima previsione è stata introdotta anche nello Schema di Regolamento dei fondi pensione aperti, relativamente alle ipotesi di adesione su base collettiva. 

Altri profili di rilievo riguardano le previsioni degli Schemi relative al trasferimento, al riscatto o all’anticipazione, rispetto alle quali sarà richiesto di indicare la tempistica degli adempimenti da porre in essere (comunque non superiore a 6 mesi), nonché le previsioni relative alle modalità di adesione con riguardo alle ipotesi di posizioni prive di consistenza/azzerate ai fini dell’interruzione del rapporto di partecipazione.

Schema di statuto dei fondi di categoria

Limitatamente allo Schema di statuto dei fondi di categoria, altri interventi di modifica riguardano l’indicazione dei costi direttamente a carico dell’aderente che andranno definiti non in percentuale della retribuzione ma in percentuale dei contributi, oltre che in cifra fissa.

In tema di assemblea dei delegati, sono introdotte previsioni che richiamano il necessario rispetto di principi che assicurino a tutti gli aderenti la possibilità di prendere parte all’elettorato attivo e passivo, valorizzando, per quest’ultimo, l’equilibrio tra i generi. È inoltre introdotta una previsione di ineleggibilità come componente del CdA per coloro che hanno svolto il ruolo di componente del collegio sindacale nell’esercizio precedente presso il fondo, e viceversa.

Schema di Regolamento dei fondi pensione aperti e dei PIP

Relativamente allo Schema di Regolamento dei fondi pensione aperti e dei PIP è poi introdotta una specifica previsione che evidenzia i casi nei quali opera il diritto di trasferimento in occasione di operazioni di fusione.

La relazione che accompagna la consultazione ha inoltre precisato che i fondi pensione preesistenti dovranno adottare lo Schema di statuto previsto per i fondi negoziali. Eventuali difformità giustificate da caratteristiche specifiche (es. regime previdenziale a prestazione definita, gestione diretta delle risorse finanziarie, erogazione diretta delle prestazioni) dovranno formare oggetto di una relazione motivata da trasmettere alla COVIP.

Ovviamente gli adeguamenti ai nuovi Schemi sono subordinati alla chiusura della consultazione e alla emanazione dei nuovi definitivi testi.

 

Schemi in consultazione

 

Categorie: Fondi pensione Temi: Novità normative
  • Lorenzo Cicerocicero@mefop.it

    In Mefop dal 2008. Avvocato. Laureato in Giurisprudenza. È responsabile della consulenza e della formazione in materia legale, nonché del servizio Pillole. Collabora alla redazione delle pubblicazioni giuridiche.

LASCIA UN COMMENTO

Mefop è aperta ai commenti degli utenti (non più di 1.500 caratteri). Non verranno pubblicati i messaggi chiaramente ingiuriosi. Leggi l'informativa sulla privacy

Il campi segnalati da (*) sono obbligatori