Home > Blog > La Covip accelera sul nuovo Manuale delle segnalazioni statistiche e di vigilanza delle Casse

Blog Mefop

La Covip accelera sul nuovo Manuale delle segnalazioni statistiche e di vigilanza delle Casse

06/04/2020 - Antonello Motroninessun commento

La Covip ha posto in consultazione la Bozza del Manuale delle segnalazioni statistiche e di vigilanza, dando seguito al confronto formale dei mesi scorsi con gli Enti pensionistici dei liberi professionisti. Il termine per l’invio delle risposte, fissato originariamente al 24 aprile, è stato posticipato al 29 maggio per effetto della Circolare Covip 1577 del 1 aprile 2020. Il tracciato proposto dall’Autorità si basa sull’esperienza maturata sul versante dei Fondi pensione, per i quali simile manuale è in vigore dal 2015.

L’iniziativa si inserisce nel quadro delle prerogative attribuite a Covip dall’art. 3 comma 2 del d.m. Lavoro 5 giugno 2012 ed è volta ad assicurare una maggiore profondità delle informazioni su cui si basa la vigilanza, oltre che a stimolare un rafforzamento dei presidi di controllo finanziari e operativi.

Lo schema proposto in consultazione si articola in due Titoli, il primo dedicato alle segnalazioni periodiche di carattere economico, patrimoniale e finanziario, il secondo riservato alle informazioni strutturali come i dati anagrafici e costitutivi, le gestioni patrimoniali separate, i mandati di gestione e i depositari. Il manuale si completa con le istruzioni di compilazione di ciascuna tavola e con i codici dei domini per l’articolazione delle variabili.

Gli schemi di segnalazione periodica sono articolati in richieste di dati aggregati e disaggregati; per quanto riguarda la prima, essa ripercorre nella sostanza i flussi di segnalazione attualmente in uso con alcuni approfondimenti. La grande novità del progetto di Covip è rappresentata dalla trasmissione dei dati disaggregati relativi ai singoli strumenti finanziari, polizze, immobili e partecipazioni in società immobiliari e depositari detenuti in portafoglio.

Nella proposta di Covip, la trasmissione delle segnalazioni aggregate andrà effettuata entro il 1° marzo, ad eccezione delle tavole la cui valorizzazione è connessa all’approvazione del bilancio, che dovranno essere trasmesse entro il 31 maggio; i dati di portafoglio andranno inviati entro il 1° marzo. Le segnalazioni strutturali dovranno essere trasmesse entro 30 giorni dall’avvenuta variazione. Nel complesso il nuovo manuale si articola in 26 tavole, di cui 22 afferenti alla sezione delle segnalazioni periodiche e 4 a quelle strutturali.

È previsto che la trasmissione e la gestione dei dati avvenga tramite la piattaforma Infostat-Covip della Banca d’Italia che sarà provvista di appositi controlli volti ad accertare la correttezza dei dati trasmessi.

Una volta ultimata la consultazione e considerate le osservazioni pervenute, dovrebbe partire una fase di test, programmata a partire da settembre 2020. L’entrata in vigore del manuale è prevista per il 1° gennaio 2021 sui dati del 2020. Covip chiarisce che al fine di garantire un ordinato passaggio dal vecchio al nuovo sistema di rilevazione dei dati, nel solo primo anno di applicazione del nuovo tracciato verranno mantenuti anche gli attuali schemi e le relative modalità di trasmissione.

 

 

 

Categorie: Casse di previdenza Temi: Diritti e prestazioni
  • Antonello Motronimotroni@mefop.it

    In Mefop dal 2006. Laureato in Economia e Commercio, si occupa di analisi economica e finanziaria ed è co-responsabile della gestione di Previ|DATA. Si occupa dei profili comunitari della previdenza integrativa.

LASCIA UN COMMENTO

Mefop è aperta ai commenti degli utenti (non più di 1.500 caratteri). Non verranno pubblicati i messaggi chiaramente ingiuriosi. Leggi l'informativa sulla privacy

Il campi segnalati da (*) sono obbligatori