Home > Blog > Educ@futuro: il welfare spiegato ai ragazzi

Blog Mefop

Educ@futuro: il welfare spiegato ai ragazzi

01/10/2018 - Andrea Testinessun commento

Affrontare il tema del welfare privato può rivelarsi un’impresa non facile. Gli strumenti di welfare integrativo, infatti, sono spesso avvertiti come gli ennesimi mezzi che, anziché avvantaggiare i cittadini, contribuiscono ad arricchire gli istituti di credito.

Mefop, consapevole della scarsa diffusione tra i cittadini – in particolare tra i giovani e giovanissimi - ha dato vita ad un progetto di comunicazione dedicato:

All’interno del portale dedicato ai cittadini - sonoprevidente.it – si trova la sezione dedicata ai ragazzi. Questa è probabilmente la sezione più ambiziosa e si rivolge in primis ai cittadini più giovani e sottolinea quanto sia importante intraprendere un’azione “previdente” anche – e soprattutto- da parte delle coorti più giovani.

Il progetto educ@futuro si struttura attraverso un video che ripercorre l’evoluzione del sistema socio- economico dell’Italia degli ultimi 60 anni, un secondo video che presenta gli strumenti del welfare privato e un gioco interattivo che, attraverso l’espediente ludico, permette di scoprire “le logiche del risparmio previdenziale”.
 

Gli strumenti e i canali utilizzati sono il più possibile vicini al mondo dei ragazzi e, attraverso un linguaggio semplice e diretto, sono volti ad incuriosirli. L’obiettivo infatti non è quello di creare delle competenze sul welfare, ma portare una conoscenza del sistema socio-economico in cui si andranno ad inserire tra qualche anno.

Gioc@futuro

 

 

Categorie: Fondi pensione, Casse di previdenza Temi: Previdenza per tutti
  • Andrea Testitesti@mefop.it

    In Mefop dal 2006. Laureato in Economia e Commercio, si occupa dei progetti on demand di comunicazione, organizzazione e consulenza.

LASCIA UN COMMENTO

Mefop è aperta ai commenti degli utenti (non più di 1.500 caratteri). Non verranno pubblicati i messaggi chiaramente ingiuriosi. Leggi l'informativa sulla privacy

Il campi segnalati da (*) sono obbligatori