Home > Finestra sulla previdenza > Normativa > Circolare Covip su anticipazioni per terremotati del centro Italia

Finestra sulla previdenzaNovità da Mefop

10/03/2017

Circolare Covip su anticipazioni per terremotati del centro Italia

È disponibile la circolare Covip del 9 marzo 2017 relativa all'applicazione delle misure agevolative per i terremotati del centro Italia, previste dall'art. 48, comma 13-bis, del Decreto-legge 189/2916 convertito, con modificazioni, dalla legge n.229/2016.
 
Si specifica che i residenti nelle zone colpite dagli eventi sismici possono usufruire, fino al 24 agosto 2019, delle anticipazioni per acquisto e ristrutturazione della prima casa di abitazione e per ulteriori esigenze dell'iscritto secondo quanto previsto per la causale delle anticipazioni per spese sanitarie, a prescindere dagli 8 anni di iscrizione ad una forma di previdenza complementare. Le richieste conservano le loro caratteristiche sia in relazione ai motivi sia in relazione alle percentuali erogabili.
 
Si rileva inoltre la necessità di rispettare quanto precisato all'art.1, commi 1 e 2, del Decreto legge 189/2016:
 

  • relativamente ai comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto le misure agevolative si applicano a condizione che i soggetti danneggiati trasmettano dichiarazione di inagibilità della casa di abitazione ai sensi del DPR 445/2000 agli uffici dell'Agenzia delle Entrate e dell'Inps competenti per territorio;
  • per i soggetti residenti in comuni diversi da quelli elencati negli allegati 1 e 2 del citato decreto, ma rientranti nelle Regioni interessate dagli eventi sismici (Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo), occorre che gli stessi dimostrino il nesso di causalità tra danni subiti e gli eventi sismici tramite apposita perizia asseverata.

In merito ai profili applicativi di carattere fiscale si precisa che trovano applicazione le indicazioni fornite dall'Agenzia delle Entrate con parere n.954-11/2013 del 15 maggio 2014 in relazione al terremoto dell'Emilia.
 
Occorre, da ultimo, dare specifica informativa agli iscritti e ai potenziali aderenti inserendo indicazioni relative alla misura agevolativa all'interno del documento sulle anticipazioni (riportando l'elenco dei comuni interessati), del documento sul regime fiscale, nonché nell'ambito della comunicazione periodica per i tre anni di durata del regime derogatorio.

In allegato la Circolare Covip.